Lo Spirito di Verità e lo Spirito di Errore

L'Errore Religioso

di Bob Mumford - Corso illustrato in 12 lezioni

Lezione 10:

   L'INGANNO  

 

Il dono del discernimento ci aiuterà a riconoscere se in un messaggio c'è verità o inganno. Non dalla persona che parla, ma dalla verità di quanto dice e dai frutti che essa produce - sia passati che presenti e futuri - possiamo capire se un messaggio è verità o inganno, se ha origine in Dio, nell'uomo o in Satana.

L'inganno inizia dai semi dell'inganno che sono già dentro il cuore della persona. La sola difesa contro l'inganno è costituita dalla purezza dei motivi e dall'amore alla verità.  

Insegnamenti pratici per aderire alla Verità di Dio

Questa lezione riguarda l'inganno: come funziona, perché arriva e chi si lascia ingannare.

Ø      Per addentrarsi nell'argomento è richiesta una buona dose di coraggio e di apertura mentale, e non dovrà rimanervi alcun tipo di paura o di apprensione.

Ø      Il nostro Dio è un Dio di vittoria, e le cose che da Lui provengono sono vittoriose e trionfanti.

Il Signore non conosce altro che la vittoria, e anche nel conflitto c'è la vittoria.  

I semi dell'inganno sono già nel nostro cuore. Ma qual è la nostra difesa contro l'inganno?

Ø      Finché ve ne state seduti su una panca in chiesa a dire con convinzione di essere cristiani, ma senza portare alcun frutto, il diavolo non si preoccupa di voi.

Ø      Ma se intuite che c'è qualcosa di più in Dio e decidete di conoscerLo e di volere la Sua amicizia, a questo punto cominciano i guai e i problemi.

Ø      É bene capire con chiarezza questo punto:

-          Perché nella nostra chiesa non ci sono problemi?

-          Perché andiamo avanti a predicare solo le cose che NOI abbiamo stabilito, e tiriamo avanti abbastanza bene.

-          Ma dal momento che decidete di camminare con Dio, sarete immediatamente coinvolti in una guerra spirituale.  

I semi dell'inganno sono già nel cuore della persona aperta all’inganno,  e non è necessario temere di essere ingannati solo dagli altri.

Ø      Nel mio ministero, quando ho cercato di capire le radici dell'inganno in qualcuno, è sempre risultato che i semi erano già presenti nel loro intimo, e hanno solo preso vita.

Ø      Quand'ero in Seminario eravamo circa in 100 studenti a voler diventare sacerdoti. Ora saremo a malapena in 15 ancora attivi nel ministero: gli altri non hanno perso la salvezza, ma sono fuori dal campo di battaglia! Ed è proprio questo che vuole il nemico: rendervi un inetto spirituale che non cercherà mai di aiutare qualcun altro a conoscere Dio.  

Seminare inganno

Un oratore sa come portare un auditorio a ridere, a piangere o alla commozione. Vi sono libri sull'argomento e, se volete,

Ø      potete manipolare il popolo di Dio.

Ø      Ma allora seminate inganno, e inganno raccoglierete.

Ø      Non vorrei mai manipolare il popolo di Dio intenzionalmente, e non perché sono un santo, ma perché ho paura: so che quello che semino raccoglierò, e anche se il raccolto può non venire il giorno dopo, non pensate di esservela cavata!

Se siete volitivi e volete procedere per le vostre vie; se siete un portatore di pettegolezzi, che raccoglie e spezza la chiesa locale e ferisce il corpo di Cristo, vi aprite ai semi dell'inganno, e la Bibbia dice che

Ø      Dio permetterà che prendiate la strada sbagliata proprio per togliervi di mezzo.

Ø      Lo scopo di Dio infatti è quello di andare avanti, CON O SENZA DI VOI:

Ø      Dio distruggerà colui che inganna.  

PROTEZIONE CONTRO L'INGANNO

La più grande protezione contro l'inganno è l’AMORE ALLA VERITÀ, alla chiesa, agli scopi di Dio, tanto da sottomettere i nostri desideri e le nostre voglie per il bene del corpo.

  

Ø      Una volta dissi ad un gruppo: "Penso onestamente di essere io il fattore che impedisce al gruppo di progredire in Dio. Vorrei che pregaste perché Dio ve lo riveli; se è così, io me ne andrò." Non che io fossi umile, ma sapevo che Dio voleva fare qualcosa in quel gruppo, e

Ø      quando Lui rivela i Suoi scopi, viene messa in moto la Sua macchina immensa, che macina tutti quelli che sono pieni di se stessi, della propria volontà; quelli che cercano di affermarsi e di offendere e ferire il corpo di Cristo.

Ø      "Non pensate di poter costruire con legno, con fieno e paglia; non pensate di poter ingannare e recitare; non crediate di costruire una chiesa sulla base dei programmi del catechismo domenicale o di cose superficiali, perché viene il giorno in cui Io vi metterò alla prova!"

Ø      La saggezza di questo mondo è follia per Dio. Non scherzate con Dio! Infatti sta scritto: "Egli prende i sapienti per mezzo della loro astuzia."

-          Pensavano di seminare inganno e raccolgono inganno.

-          Avevano pensato di cavarsela, e invece ...

L'inganno quindi ha inizio dai semi dell'inganno che sono già dentro il cuore della persona. La sola difesa contro l'inganno è costituita dalla purezza dei motivi e dall'amore alla verità.  

I fattori dell'inganno in delicato equilibrio 

In ogni inganno vi sono tre fattori:

1.      In 1 Corinzi 3,17 Paolo dice che è Dio a distruggere l'uomo che inganna, facendolo andare fuori strada (Vedi anche Ezechiele 14,9).

2.      Vi sono poi molti versetti che dicono che è Satana a far deviare l'uomo (Ap 12,9): "... Satana, che seduce tutta la terra."

3.       E Giacomo 1,14 dice che è l'uomo a ingannare se stesso: "Ciascuno è tentato dalla propria concupiscenza, che lo attrae e lo seduce."

                                          

La Scrittura espone quindi tre diversi fattori dell'inganno. In ogni tentazione, in ogni prova, in ogni inganno vi è un delicato equilibrio tra Dio, Satana e l'uomo.  

"Nessuno quando è tentato dica: 'Sono tentato da Dio'; perché Dio non può essere tentato dal male e non tenta nessuno al male.

Ciascuno piuttosto è tentato dalla propria concupiscenza" (Gc 1,13-14).  

l diavolo sa bene cosa mettervi sotto il naso. 

Seminare e raccogliere

Tutti e tre i suddetti fattori fanno parte dell'inganno.

1.      Quando un uomo ha cercato di ingannare Dio - cioè ha seminato l'inganno - raccoglierà inganno:

Non lasciatevi ingannare (CEI: Non vi fate illusioni); non ci si può prendere gioco di Dio. Ciascuno raccoglierà quello che avrà seminato (Gal 6,7).  

2.      Quando Dio vede un uomo che semina inganno, per rimediare al guaio utilizza uno strano meccanismo che mi spaventa più del giudizio: dà all'uomo quello che sta seminando.

"Ha amato maledire; la maledizione ricada su di lui!" (Sal 109,17).

Quell’uomo raccoglierà maledizione!  

3.      Vediamo ora cosa dice Romani 1,24; 26-28:

-          Hanno voluto fare questo e questo (v. 24), e Dio  ha dato loro quelle cose, “li ha abbandonati all'impurità del loro cuore ... “

-          Hanno voluto fare questo e questo (v. 26), e Dio  ha dato loro proprio quelle cose “li ha abbandonati a passioni infami...

-          Hanno voluto fare questo e questo (v. 28), e Dio  ha dato loro quelle cose: “ non hanno riconosciuto Dio, e Dio li ha abbandonati in balìa d'una intelligenza depravata..."  

4.      Perché queste persone furono ingannate? Non hanno voluto mantenere la conoscenza di Dio, e Dio ha dato loro quello che volevano. Perché l’inganno era già presente nel loro cuore.

-          Esiste una sola cosa peggiore del giudizio di Dio fatto al momento presente, ed è quando Dio vi lascia andare per la vostra strada. Preghiamo affinché Dio piuttosto ci spezzi le ossa, ma non ci lasci andare per i fatti nostri.

     Come fa Dio, in pratica, a permettere l'inganno in un uomo?

-          I semi dell'inganno sono già nell'uomo e a Dio basta ritirarsi da lui perché quei semi abbiamo modo di svilupparsi in piante rigogliose. Gli amici vedono quei semi, e qui comincia il divertimento.   

5.      Seminare inganno profetico - Ho conosciuto diverse persone che non volevano credere alla profezia perché avevano incontrato diversi falsi profeti. Anch'io ne ho incontrati, ma

-          la profezia è cosa biblica e quello non è un motivo valido per rifiutarla. Ho visto dei cristiani strani, ma non per questo ho scartato il cristianesimo.

-          Quando un uomo semina inganno profetico, inganna se stesso assai più degli altri.

-          E sapete perché quell'uomo respingerà la profezia degli altri? Perché pensa che tutti facciano come ha fatto lui. Pensa che la profezia sia il prodotto della mente del profeta.

-          Probabilmente non ha mai conosciuto un vero flusso profetico, perciò non può dare valore alle profezie degli altri, se pensa che abbiano la stessa origine.

Ø      Così, se in me vi sono i semi dell'inganno, Dio farà in modo che vengano esposti, corretti, sradicati, e che io possa in seguito avere un cuore puro.  

6.       In Osea 4,17 troviamo che: "Efraim si è alleato con gli idolilasciatelo stare da solo”.  

COME FA SATANA AD INGANNARE L'UOMO? 

Torniamo a Giacomo 1,14 per cercare di mostrare il procedimento, suddiviso in tre fasi:

1.      Dio ritira la consapevolezza della Sua presenza;

2.      L'inganno che sta nel cuore viene alla luce;

3.      Satana ha il permesso di entrare in campo. Di solito non ha questo permesso; lui cerca di venire, ma inon ha niente a cui attaccarsi.                                                                                             

Satana andò da Gesù, Lo esaminò bene, e dovette constatare desolato di NON avere punti di aggancio in Lui.

Ø      Ma se viene da me, dopo avermi esaminato ha motivo di esultare, perché vede che posso essere un buon boccone per lui!                                          

COME INIZIA L'INGANNO?  

1.      Vi è sempre un richiamo per l'ego, che ha il suo ruolo che lo esalta. "Io ti farò speciale." Saremo un gruppo speciale; tutti gli altri sono tornati indietro, ma noi saremo i supersanti.

-          In questo inganno cadono i “culti” e i “gruppi speciali.”

2.      La convinzione che gli altri non potranno ricevere la cosa speciale data a voi, perché è troppo profonda, troppo speciale.

-          Voi soli, perché siete giganti spirituali; a loro non resterà che esser gelosi di voi, perché siete così speciali.

3.      Il gruppo riceve un nuovo concetto rivoluzionario che porta ad una dottrina privata, esclusivista.

-          Dal momento in cui vedete che la rivelazione diventa “esclusiva” e che vi sono richiami per il vostro EGO,

-          in voi dovrebbe suonare il campanello di allarme.

4.      Questi gruppi diventano un qualcosa che esclude gli altri. La cosa interessante è che Gesù è nato in una mangiatoia perché tutti potessero venire a Lui, ricchi o poveri, istruiti o ignoranti.

-          Il fattore separazione, esclusione” segue sempre l'inganno.                                     

Come riconoscere l'inganno:  

Diventa appiccicoso. Lo stesso avviene coi sogni, le visioni, gli angeli.

Ø      Io credo a queste cose, ma quando i sogni si centrano sul fattore ego, le visioni e le voci esaltano voi, vi sentirete sempre più 'speciali' e arriverete a credere di poter fare ciò che agli altri è proibito perché siete migliori e più santi degli altri, e avete ricevuto da Dio un permesso speciale, siete chiaramente caduti in un inganno.

Credo che uno dei migliori fattori dell'inganno sia l'EGO.

Ø      Quasi tutti quelli che ho conosciuto e che si sono lasciati irretire in strane dottrine, o in un cristianesimo con diversi inganni o nell’occulto, inclusi tutti i vari tipi di culti - avevano quasi sempre in sé dei forti fattori di "ego".

        

                                     

COME VALUTARE LE NUOVE DOTTRINE  

É necessario porsi delle domande precise:  

1.      Da dove ha origine? Dalla Bibbia o dall'uomo?

-          Se mi parli del Regno di Dio, dovrò gettare via ciò che mi dici se la Scrittura ha insegnamenti chiari in proposito e se tu parli in modo conforme alla Scrittura?

-          Infatti, è possibile ascoltare una dottrina nuova contenuta nella Bibbia e gettarla via per paura di essere ingannati.

-          Camminate nella purezza dei motivi confrontando tutto con la Scrittura e pregate nello Spirito; rallegratevi e godete di Dio!

-          E quando arriva una dottrina nuova, sarete nella posizione migliore per esaminarla obiettivamente e capire se va seguita o gettata via.

Questo infatti è il solo modo che avete per crescere:

"Mettere tutto alla prova, attenendovi solo a ciò che è buono."

 

2.      A chi rende gloria? A Dio o all'uomo?

-          Perché rifiuto tante cose che vengono dette nel mondo riguardo al fatto di essere figli di Dio? Perché sono cose che rendono gloria all'uomo.

-          Credo in questa dottrina perché sta nella Bibbia ed è parte della mia eredità, ma se ne fa abuso. Viene pervertita, distorta, usata male, ma è biblica e voglio accoglierla.

Facciamo un altro esempio:

-          La dottrina del Regno di Dio chi deve glorificare, se non Dio?

-          In realtà il vero messaggio del Regno lascia gli uomini K.O., nella polvere, ed essi cominciano a vedere cosa Dio sta facendo. "Cercate prima il Regno di Dio..."  

3.      Cosa produce? Frutto, oppure confusione e orgoglio?

-          Anche le cose che sembrano legittime, bibliche e buone, non vanno sempre accettate come valori di fede.

-          Gesù non ha detto che li riconosceremo dai "doni," ma dai "frutti" (Mt 7,20).

-          Tra doni e frutti vi è questa differenza: i doni sono dati allo scopo di far crescere i frutti, e sono attrezzi da usare per quella crescita nel campo di Dio, per lavorare e potare il campo di Dio.

Gesù ha detto: "Dai frutti li riconoscerete," perché chi porta frutto è colui che sta usando gli attrezzi giusti.  

                                        

DONI E FRUTTI  

Non dobbiamo guardare ai doni, agli strumenti. Possedere un'ascia non significa che sai tagliare la legna.

Ø      Posso avere i doni e non fare niente con gli stessi.

Ø      Se non ci sono i frutti, i doni non hanno alcun valore.

Ø      I Frutti = Crescono

Ø      I “doni” = sono attrezzi – e ci vengono dati allo scopo di lavorare e far crescere frutti nella Fattoria di Dio!

Ø      La persona che ha i frutti ha lavorato usando gli attrezzo dei doni!

Potrei avere i doni e non impiegarli!  

Se vado dove ci sono i frutti dello Spirito, la prima cosa che mi colpisce è l'amore, la gioia, la vita vera.

Ø      Quello che vi sto dicendo è stato seminato nelle lacrime. Provate ad andare in un gruppo di supersanti, e che frutti vi trovate?

Ø      "Signore, come posso venire verso Te in tutta questa confusione? L'oceano è così immenso e la nave tanto piccola! Signore, ho bisogno di Te!"

Questa è dipendenza.

Ø      Non pensate mai di potervela cavare da soli nel riconoscere l' inganno, né con lo studio, con la saggezza o ricordando le cose a memoria.

Ø      Il solo modo è avere motivi puri e amore alla verità.  

4.      Regge  il confronto con i criteri di Giacomo 3, 15-18, la prova di ogni dottrina?

1.      Se qualcuno vuole che io aderisca ad una dottrina speciale, chiedo da dove ha origine, e se vedo che non è sulla Bibbia, dico loro: "Grazie, sono impegnato. La speculazione non mi interessa."

2.      A chi va la gloria?

3.       Cosa produce? Ho ascoltato cose che parevano buone, ma poi, dopo esser state predicate, hanno portato devastazione. I frutti sono stati cattivi.

4.             É saggezza che non viene dall'alto, che è terrena, sensuale e diabolica.  

È Saggezza dall’alto, o dal basso?

Giacomo 3, 15-18 dice:  

"Non è questa la sapienza che viene dall'alto: è terrena, carnale, diabolica;

-          poiché dove è gelosia e spirito di contesa, c'è disordine e ogni sorta di cattive azioni.  

Ø      Quando i frutti sono questi, l'origine è terrena, carnale, diabolica.

Ø      Può includere una sessualità strana, strani suggerimenti, menzogne, imbrogli economici e denaro ottenuto o impiegato male, fenomeni psichici pervertiti, manipolazioni varie.  

La sapienza che viene dall'alto invece è pura - è pacifica, mite, arrendevole, piena di misericordia e di buoni frutti, senza parzialità, senza ipocrisia. Accetta di ascoltare chi ha qualcosa da dire.

Ø      Chi invece viene preso da culti o dottrine speciali ha la testa dura, non vuol sentir parlare, è implacabile.

Ø      Le cose autentiche non hanno bisogno di abiti per apparire diverse: sei un cristiano o cerchi di sembrare tale? vuoi impressionare qualcuno, o vuoi solo essere quello che sei?  

"Un frutto di giustizia che viene seminato nella pace.

Ø      " Come misurarlo? É terreno, carnale o diabolico?

Ø      Vi è qualcosa che esce dal naturale? Allora avete motivo di diffidare!  

Guardate che nessuno vi inganni  

Esamineremo alcuni passi della Scrittura per capire cosa insegna sull'inganno:

Ø      In Matteo 24,5 alcuni andarono da Gesù e Gli chiesero:

"Signore, quali saranno i segni della tua venuta? Come verrà la fine?" E le prime parole che uscirono dalla bocca di Gesù furono queste: "State attenti che nessuno vi inganni."  

L'inganno non riguarda in primo luogo la perdita della salvezza.

Ormai sapete che esistono due tipi di rapporto con Dio: la relazione, che corrisponde alla salvezza; e l'amicizia.

Ø      A Satana non interessa distruggere la vostra relazione con Dio:

Ø      vuole demolire la nostra amicizia con Dio. Vuole  pervertire, distorcere gli scopi di Dio;

Ø      vuole farvi uscire dalla strada stretta per impedirvi di portare frutto, di essere utili a Dio.

Vuole rendervi dei cristiani inutili.  

L’EDIFICIO DI DIO (1 Cor 3,9-20):  

"Infatti siamo i collaboratori di Dio, [cioè non lavoriamo “PER” Lui maCON” Lui]

e voi siete il campo di Dio, [che dovrebbe produrre dei frutti, perché Dio lavora su di voi a questo scopo].

-          Siete l'edificio di Dio.

Secondo la grazia di Dio che mi è stata data, come un sapiente architetto io ho posto il fondamento; un altro poi vi costruisce sopra. Ma ognuno stia attento a cosa mette in quelle fondamenta.

-          Infatti nessuno può porre un fondamento diverso da quello che già vi si trova, che è Gesù Cristo.

E se, sopra questo fondamento, si costruisce con oro, argento, pietre preziose (cose che costano care),

-          legno, fieno, paglia (cose che non valgono nulla),

-          l'opera di ciascuno sarà ben visibile: il giorno la farà conoscere e sarà rivelata col fuoco, e il fuoco proverà la qualità dell'opera di ciascuno.

Se l'opera che uno costruì sul fondamento resisterà, costui ne riceverà una ricompensa; ma se l'opera finirà bruciata, sarà punito:

-          tuttavia egli si salverà, però come attraverso il fuoco.

Non sapete che siete tempio di Dio e che lo Spirito di Dio abita in voi?

-          Se uno distrugge il tempio di Dio, Dio distruggerà lui. Perché santo è il tempio di Dio, che siete voi.  

Nessuno inganni se stesso.

Se qualcuno tra voi si crede un sapiente in questo mondo, si faccia stolto per diventare sapiente;perché la sapienza di questo mondo è stoltezza davanti a Dio.

-           Sta scritto infatti: "Egli prende i sapienti per mezzo della loro astuzia." E ancora: "Il Signore sa che i ragionamenti dei sapienti sono vani." Quindi, nessuno ponga la sua gloria sugli uomini."  

Le abitazioni precedenti di Dio

"Siamo collaboratori di Dio, siamo il campo e l'edificio di Dio." - Si tratta di un campo spirituale che produce frutti spirituali.

Ø      A proposito dell'edificio di Dio, vorrei spiegare cosa Dio sta facendo oggi sulla terra, e vi prego di cercare anche Efesini 2,19.

Ø      Nel Vecchio Testamento c'era il Tabernacolo, che venne distrutto;

-          poi Salomone costruì il tempio: erano tutti modelli, e quando anche il tempio di Salomone fu distrutto, ci fu

-          il terzo Tabernacolo, Gesù, nel quale abita Dio: “E noi abbiamo visto la Sua gloria.” Dio in Gesù Si manifestò nella carne e abitò in mezzo a noi.

Ø      È interessante sapere che la parola greca perabitò” qui è: “ha posto il Suo tabernacolo in mezzo a noi.” 

Dio, come insegna la Bibbia, riempì della Sua gloria tutti e tre questi modelli di Tabernacolo.   

Ma ora Dio sta costruendo un altro edificio. Efesini 2,19 dice:   

"Così dunque voi non siete più stranieri né ospiti, ma siete concittadini (un diritto politico legale ad avere una relazione con Dio – questa è la prima parte della “relazione”, quella legale) dei santi

-          e familiari (appartenenti alla famiglia di Dio – una relazione intima, un’amicizia profonda) di Dio, costruiti sopra il fondamento degli apostoli e dei profeti e avendo come pietra angolare lo stesso Gesù Cristo. –

-          In Lui l’intera costruzione (che include voi e me come pietre vive) con le pietre ben incastrate insieme, cresce per diventare un tempio santo nel Signore;

-          in Lui anche voi, insieme con gli altri, siete edificati insieme per diventare dimora di Dio nello dello Spirito" (Ef 3,19-22).

                                                                                                       

    Ora c'è un altro Tempio che Dio vuole riempire della Sua gloria:

Ø      il corpo di Cristo.

Ø      Il fondamento dell'edificio di Dio è formato da Gesù Cristo, che è anche la Sua pietra angolare.

Ø      Questa casa spirituale è costruita allo scopo di farvi abitare Dio stesso per mezzo del Suo Spirito.

Ø      Poi vengono gli apostoli, i profeti, e poi Dio comincia a formare le pietre spirituali, che siamo ciascuno di noi; quindi comincia a costruire.

 Dio aveva riempito della Sua gloria anche il primo tabernacolo del Vecchio Testamento, e poi il Tempio di Salomone…  

Noi siamo le pietre vive del nuovo edificio di Dio

La cosa interessante è noi siamo le pietre di questo nuovo edificio di Dio,

Ø      e una volta che ciascuna di queste pietre è formata nel modo giusto, Dio la riempie della Sua gloria. 

Ø      La preparazione consiste nell’essere battezzati e nel fare i passi che permettono a Dio di avere una relazione con noi (vedi Lezione 5 parte 2ª).                        

Non lavoriamo "per" Lui, ma "CON" Lui  

Cosa sta facendo Dio oggi nel mondo?

Ø      Con queste pietre spirituali Dio comincia a costruire il Suo tempio.

Ø      E per formarci, Dio non solo può togliere da noi ciò di cui non abbiamo bisogno, ma può anche aggiungere tutto quello che ci manca.

Non è grandioso? Dio vuole compiere questa stupenda trasformazione in tutti noi, creare in noi ciò che non abbiamo e inserirci nel Suo edificio.  

La Chiesa localeè Il tempio che Dio costruisce

Ø      E Dio Si aspetta che ognuna abbia le proprie fondamenta giuste, la giusta pietra angolare, i ministri giusti, le pietre giuste;

Ø      e se la chiesa locale del Nuovo Testamento è ben costruita, fondata su Gesù, Dio ha promesso che l'avrebbe riempita della Sua gloria. È questo lo scopo di Dio.

 

Ciò vale non solo per la chiesa locale, ma anche per quella universale, dove Dio sta riunendo i membri dell'edificio per costruire una casa spirituale nell'universo e poterla riempire della Sua gloria.

Ø      E noi vogliamo vedere quest'opera!

Ø      Così come vogliamo vedere le pietre al loro posto, le fondamenta messe bene, uomini e donne che si muovono nei ministeri che Dio ha dato loro. É proprio questo che Dio sta facendo!

Ø      dopo aver riempito della Sua gloria il Tabernacolo del Vecchio Testamento, il Tempio di Salomone e Gesù,

Ø      ORA DIO vuole riempire della Sua gloria il corpo di Cristo - il Tabernacolo, l'edificio che sta costruendo oggi sulla terra.                     

Avete capito ora cosa intendeva dire Paolo con le parole : "Voi siete il tempio di Dio, l'edificio di Dio"?   

La prova del fuoco – il Giudizio di Dio  

"Con la grazia di Dio, - dice Paolo - io vedo tutto questo, come un saggio architetto capisco cosa sta succedendo.

-          Ma a te, chiesa di Corinto, io voglio dire che è meglio che tu stia attenta a quello che aggiungi a questa costruzione.

-          Vuoi costruire, vuoi essere un operaio cristiano, un leader, un pastore, un aiutante.

-          Ebbene, io ti avverto che è meglio che tu faccia attenzione a come costruisci questo edificio, perché è la casa di Dio e sono necessari oro, argento, pietre preziose.

-          Ma in questo punto qualcuno ha costruito impiegando paglia; così si fa molto prima  a costruire,  a radunare tanta gente;

-          ma il materiale necessario ad una costruzione valida costa caro: vi costa la vita. E l'opera di ciascuno sarà rivelata" (1 Cor 3, 10-15 amplificato).

          

Quando sarà rivelata l’opera di ciascuno?

Io pensavo che questo brano si riferisse al giorno del Giudizio, ma poi mi sono guardato intorno e ho capito che il giorno poteva essere ormai prossimo, anche domani.

Ø      Dio viene ORA, e mette tutto alla prova del fuoco. Proverà col fuoco anche la tua opera, e sei proprio sicuro che non brucerà?

Ø      Chiesa di Dio, apri le orecchie! Se volete costruire la chiesa sulle basi del Nuovo Testamento, la prova del fuoco arriverà piuttosto spesso e

Ø      tutto ciò che non viene da Dio sarà bruciato. Resterà solo la cenere.

                        

Perché tante chiese, tanti gruppi spariscono? Costruiscono con materiali di scarso valore, e quando viene il giorno del fuoco,  non resta niente.

Ø      Credo che vi sia un giudizio, ma ho imparato che se sto costruendo male, è meglio ricevere il mio giudizio ORA, piuttosto che nell'eternità, e la prova del fuoco mi rivela l'autenticità della mia costruzione.

Ø      Così ho imparato ad abbracciare il giorno del fuoco, perché è meglio esser bruciati ora che dopo!

Se tutto viene distrutto, ho altri 25 anni per ricominciare, alleluia!   

“SIAMO” IL TEMPIO DI DIO 

"Non sapete che siete il tempio di Dio? E che lo Spirito di Dio abita in voi?"

Ø      Qui il significato è plurale, non individuale, perché per costruire il tempio spirituale in cui Dio abita dobbiamo essere inseriti come pietre nel Suo edificio, per mezzo dello Spirito Santo, che abiterà in quel tempio, che è il corpo di Cristo.

Ø      Siamo messi insieme e costruiti in un edificio per permettere a Dio di abitarvi dentro e di riempirlo con la Sua gloria!  

"Se uno distrugge il tempio di Dio, Dio distruggerà lui."

Ø      “Distruggere” qui sta anche per corrompere, fuorviare.

Ø      Come può accadere che tante persone si imbarchino in strane dottrine?

Ø      Non corrompete il corpo di Cristo! Non gettate i mattoni dalla finestra!

Ø      Non cercate di ingannarli, di far pressione su di loro recitando la parte del "religioso," e cercando così di far credere che siete qualcosa che non siete affatto.

Ø      Servendosi della forza di volontà, della testardaggine o di altri mezzi di cui l'uomo è colpevole, molti preferiscono avere "ragione" anziché sottomettersi alla "verità" per il bene del corpo di Cristo.

Io preferirei essere amputato di qualcosa, piuttosto che far del male e ferire la Chiesa di Dio.

Non parlerò contro la Chiesa di Dio, o contro i suoi servi.

 



[i] Dal corso di 12 audio cassette:"THE SPIRIT OF TRUTH AND ERROR" di Bob Mumford  (per informazioni dettagliate su questo autore e sulla sua validissima opera, consultare la  relativo Pagina Web di Bob Mumford, indicata alla voce CONTATTI del Sito www.diovive.com.)