Un Amore Indiviso
AMORE INDIVISO   

Sessione    3  

LO SPOSTAMENTO DEL PARADIGMA

 

Lo spostamento del paradigma: 

In questa figura si possono vedere due donne - una giovane ed una vecchia. (3)

 

Lo spostamento del paradigma descrive il modo in cui viene percepita una cosa o un'idea.
 Significa vedere la stessa cosa in maniere totalmente diverse.

Definizioni di Amore, Eros, Nomos e Agape

(prelevate dalla: Introduzione a "Eros e Agape" di Anders Nygren, Westminster, Phila. U.S.A. 1953).

 

EROS (Ellenismo): è un amore egocentrico, centrato nell'uomo

A.     Egocentrico; centrato sull'uomo

1)            L'uomo cerca Dio per soddisfare la propria fame spirituale attraverso il possesso e il godimento delle perfezioni divine.

2)       L'uomo cerca Dio NON per quello che Egli è, ma come 'summum bonum' (per ciò che posso ottenere da Lui) e poter così soddisfare tutte le sue voglie e necessità.

3)      È un amore che desidera "ottenere;" forma altamente raffinata di tornaconto e di egoismo.  

B.   Un appetito, un desiderio ardente, motivato dalle qualità di attrazione del suo oggetto.

            (L'Eros vuole sempre possedere e controllare - "erotico")  

1)      Desiderio diretto verso il cielo: molto estetico e religioso

2)            Ricercare Dio come "un mezzo verso un fine."

3)            In pratica, non si cerca Dio ma il PROPRIO "miglior bene" che, "nel caso, si identifica con Dio" (ricerco Dio per soddisfare la mia fame spirituale).  

NOMOS, ossia l'uso sbagliato della Legge (Giudaismo): religione egocentrica e distorta   

A. Religione egocentrica nella sua forma distorta


 

1)            L'amicizia con Dio come qualcosa da raggiungere in virtù dell'osservanza della Legge da parte dell'uomo.

2)              La teologia del merito.  

 

AGAPE (cristianesimo): teocentrica, ricerca Dio per quello che Egli è.  

 

A.     Teocentrica, centrata su Dio:

1)            Ripongo i miei affetti in Dio perché è Dio.

2)            È l'amore di Dio per il mondo, espresso nel Nuovo Testamento. AGAPE significa ricercare senza niente in cambio.

B. Indifferente al valore:

1)      Non si accende per l'attrattiva né si spegne per la mancanza di attrattiva del suo oggetto.

2)      L'amore di Dio verso di noi NON è determinato dalla dignità o indegnità di quelli che ama, ma dal fatto che la "SUA NATURA É AMORE." 

C. Non è indifferente alla risposta:

1)            L'AGAPE cerca di essere accettata da coloro cui viene offerta.

2)              Rispondiamo a Colui che ci ha amato per primo.


Con l'aumento dell'Eros, l'Agape diminuisce  

Israele: Fece uno spostamento verso l'Eros che produsse, come conseguenza inevitabile, il giudizio:

Geremia 8,23-9,1-3: (in inglese è 9,1-4)  

(23) Oh, se il mio capo fosse acque, e i miei occhi una fonte di lacrime, perché io potessi piangere giorno e notte gli uccisi della figlia del Mio popolo! (9.1) Oh, se avessi nel deserto un rifugio per viandanti; e potessi lasciare il Mio popolo e andarmene da loro! Perché sono tutti adulteri, una massa di traditori. (2) Piegano la loro lingua come un arco; la menzogna e non la verità domina nel paese. Passano da un male all'altro e non Mi conoscono," dice il Signore. (3) Ognuno si guardi dal suo vicino, non fidatevi di nessun fratello; poiché ogni fratello agisce con inganno e ogni vicino va spargendo calunnie."  

Sulla faccia della terra non vi era nessun altro popolo che capisse l'Alleanza meglio di Israele, eppure gli israeliti non si fidavano gli uni degli altri.

            Una richiesta: Oh Dio, nella Tua misericordia, torna a mettere l'integrità nel nostro comportamento e nelle nostre relazioni reciproche!      

 

 SOMMARIO - LO SPOSTAMENTO DEL PARADIGMA  

 di Walter Barge  

Introduzione  

            Il modo migliore per illustrare l'impatto di uno "spostamento del paradigma" è servirsi dell'immagine visiva usata da decenni dagli psicologi, per analizzare i loro pazienti. Il disegno delle due donne può esser visto in due modi completamente diversi: vi si vede una vecchia con un naso orribile, oppure una bella giovane con una stola attorno al collo. Spesso la gente che lo vede in un modo deve studiarlo per qualche tempo, prima di riuscire a "vederlo" anche nell'altro.

            Allo stesso modo, è necessario arrivare a visualizzare la nostra società dalla prospettiva cristiana di una mente rinnovata, prima di riuscire a "vedere" i cambiamenti avvenuti nel primo secolo, e fino a che punto la società occidentale di fine ventesimo secolo si è "spostata" dai suoi ormeggi originali di adesione alla Parola di Dio derivanti dalla cultura Giudaico-Cristiana. L'opinione di questo insegnamento è che tale spostamento è giunto quasi al completo, che esso è radicato nell'Eros e che solo una riforma personale e culturale potrà rimediare ad una simile "virata" verso l' Eros.  

Definizione di EROS, NOMOS e AGAPE  

            L'Eros è un amore egoistico, centrato sull'uomo. Nel nostro immaginario è come una freccia contenente un gancio o uncino all'estremità, visto che il suo scopo ultimo è quello di beneficiare se stessi, di ricavarne qualcosa a proprio vantaggio, di catturare qualcosa per sé. Talvolta, forse più spesso di quanto si creda, siamo convinti che l'amore in realtà non sia altro che il nostro progetto EROS personale, egoistico.

            Nomos è legalismo. Anche questo è un amore con un gancio in sé, perché è egoistico - è una forma di manipolazione che controlla, servendosi delle regole a proprio vantaggio.

            L'Agape invece è amore centrato su Dio per il solo fatto che è Dio. Non ha in sé ganci o uncini, essendo donato senza la prospettiva di una ricompensa.  

La questione dell'intimità  

            La vera intimità si ha unicamente in assenza di ogni tipo di riferimento a se stessi. Nel nostro immaginario ciò accade quando vi sono due frecce puntate l'una verso l'altra, senza che nessuna delle due abbia in sé un uncino. L'amore di Dio non ha mai un uncino - ce ne ha fornito la prova sul Calvario. Per arrivare ad avere una vera intimità tra ciascuno di noi e il Padre, dobbiamo raddrizzare la nostra freccia e incontrare Dio alle Sue condizioni.  

            L'argomento della fiducia (che in relazione al Padre è anche chiamata fede) è cruciale. Sulla faccia della terra non vi è mai stato un popolo che abbia compreso l'Alleanza meglio di Israele, eppure, davanti all'EROS, quel popolo ha perduto la fiducia dell'alleanza nei rapporti reciproci. 

 

 GUIDA ALLO STUDIO  

 LO SPOSTAMENTO DEL PARADIGMA  

1.             Nel disegno delle due donne, riesci a vedere la donna vecchia e la giovane? Descrivi la tua reazione davanti ai due modi diversi di vedere la stessa figura.

            Noi ci vediamo in un modo, ma in realtà, come ci vede Dio?

2.      Cos'è uno spostamento del paradigma?

3.      Descrivi l'amore EROS. Ne scorgi alcuni segni nella tua vita? In che modo l'Eros è cambiato fino ad arrivare ad essere conosciuto per lo più come erotico? Qual è il simbolo greco dell'Eros?

4.      Descrivi l'amore Nomos. Ne vedi alcuni segni nella tua vita? Quali?

5.      Descrivi l'amore Agape. Sai cosa significa ricercare Dio perché è Dio (cercarlo per Se Stesso), senza volerne ricavarne niente? Non sei contento che Dio ci ami anche se non siamo attraenti?

6.      Ora che hai capito i tre diversi tipi di amore, quale pensi sia la vera misura del tuo amore per Dio?

7.      Qual è il solo momento in cui puoi avere una vera intimità?